Animazione Testata

Articoli

Bologna e Bogota': due citta' a confronto con il metodo multi-layers

Bogota' and Bologna, two apparently very different cities are studied and compared, to understand if their historical centers, and in particular their main axes can be regenerated and recovered through the same study methodology and the same concept of project. The purpose of the study was first of all the understanding of an historical center of a Latin American city, and in particular its historical carrera septima, analyzing it through the same method for layers adopted for a study of regeneration of the university axis of Bologna, Via Zamboni. This method is based on the drafting of some maps, where each one identifies a category of chosen elements, which are then overlapped in order to qualify and quantify the objective factors that can define the area. In addition to these factors it is also important to understand the social elements and the related problems, which are difficult to outline in an objective way. For this reason in the article, in addition to the objective elements, one of the main themes is the flows of people, that are analyzed, through inspections and direct knowledge of the study area. The regeneration project therefore considers those factors, and its intent is to redistribute the flows, enhancing the strengths found, and at the same time mitigating the critical points.

Keywords: Urban regeneration, Urban centrality, Social homogeneity.

Bologna e Bogotá: le due città a confronto con il metodo multi-layers

 

Giulia Sansovini

Alma Mater Studiorum Università di Bologna, Dipartimento di Architettura Aldo Rossi, Cesena

Universidad Nacional de Colombia, Bogotá

 

 

La ricerca che ha portato alla stesura del presente articolo è stata realizzata a Bogotá, capitale della Colombia, e le premesse dello studio sono state dettate e indirizzate dal metodo seguito per un progetto di tesi di laurea, relativo alla città di Bologna, in Italia. La finalità dello studio è stata la comprensione del centro storico di una metropoli sudamericana come Bogotá, con circa dieci milioni di abitanti, tramite un metodo di analisi che era stato testato per una città europea con meno di mezzo milione di abitanti. È quindi possibile la comparazione di due città che sembra che abbiano in comune la sola prima sillaba?

 

Bologna

Bologna è una città situata nel cuore del nord Italia, dove si respira storia in ogni portico. È per la scala Europea una città di medie dimensioni e per caratterizzarla bisogna ricordare che è la sede della più antica università occidentale, e proprio per questo motivo anche una tra le più problematiche per una storia di rivoluzioni studentesche che tuttora si riflettono anche nei murales di Piazza Verdi. Il progetto di tesi che ha preceduto lo studio sul caso sudamericano è stata la rigenerazione del quartiere storico universitario, ovvero la zona di Bologna che comprende Via Zamboni con centro pulsante in Piazza Verdi, che è caratterizzata e nota per il degrado che ha raggiunto nel corso degli anni.

Il comparto in esame si è presentato quindi fin da subito come un’area di forte valenza culturale e scientifica, grazie soprattutto alla presenza di una serie di edifici, soprattutto universitari, e di funzioni che ne accrescono le qualità. Una tradizione tanto consolidata ha incentivato l’affluenza di un grande numero di giovani creativi, animati dalla volontà di esprimersi e di mettersi alla prova, regalando al pubblico che affolla quei luoghi performance davvero suggestive, ma come conseguenza del richiamo di un pubblico così vasto l’area è caduta nel degrado.

... ...  continua la lettura dal pdf allegato

Ultimo aggiornamento: 13/05/2018 14:23

Bologna Centro storico.jpgBogotà Carrera 7a Candelaria.jpg

N.File AllegatiDim
1FileSANSOVINI.pdf1062 kB
2FileBologna Centro storico.jpg158 kB
3FileBogotà Carrera 7a Candelaria.jpg191 kB
Per vedere i file è consigliabile cliccare sul nome con il tasto destro e scegliere "Salva oggetto con nome..."


Home | Reti Tematiche | News/Eventi | Link | E-book |Books | Rivista | Credits | Editorial Board | Contatti