Animazione Testata

Articoli

Come nani sulle spalle dei giganti

The essay deals with the theme of mimesis and invention in architecture through the paradigm of transformation, understood as the practice of incessant references and re-elaborations. It does so starting from the theme of the transmission of knowledge in the Aristotelian key that there is always something that lies in what it becomes. The thesis is supported through references to painting, literature, linguistics and neuroscience and uses examples of the architecture of five critically analyzed and de-engineered masters.

Keywords: Transformation, Invention, Mimesis.

Come nani sulle spalle dei giganti.

Il progetto di architettura tra mimesis e invento

 

Giuseppe Marsala

Università degli studi di Palermo, Dipartimento di Architettura_D’Arch

 

Nell’Ottobre del 2017 è uscito, edito da La Nave di Teseo di Milano, il volume che raccoglie l’insieme delle Lezioni che Umberto Eco tenne alla Milanesiana tra il 2001 e il 2015, che ha come titolo Nani sulle spalle dei giganti. Il titolo generale del libro è lo stesso del titolo del primo saggio che egli dispone in apertura del volume e che racchiude alcuni dei nodi centrali delle sue ricerche sulla conoscenza, sulla trasmissione del sapere e sul sempiterno rapporto tra vecchio e nuovo. Un rapporto che il semiologo e filosofo bolognese declina in varie figure, che vanno dal rapporto tra originale e copia, a quello tra gene e dna, tra plagio e citazione; per finire con il conflitto tra padri e figli e tra tradizione e innovazione. In questo saggio Eco ci ricorda il ruolo fondamentale che ha l’imitazione nello sviluppo della specie umana assegnando ad essa una sorta di invenzione inconsapevole che l’uomo ha introdotto per garantire la continuità della sua stessa specie e a cui Eco attribuisce la nascita della cultura. Lo fa appoggiandosi agli studi delle neuroscienze relative ai comportamenti dei bambini nei primi anni di vita; quelli in cui essi, si mettono in piedi, o iniziano a camminare per imitazione degli adulti; oppure, sempre per imitazione, cominciano a sviluppare il linguaggio parlato. La conferma alle proposizioni di Eco la forniscono sempre le neuroscienze, attraverso la scoperta dei cosiddetti neuroni Mirror, i neuroni specchio, quelli cioè che si trovano nella corteccia parietale inferiore, e che, attivati dall’esecutore durante una azione, si attivano anche nell’osservatore nella medesima azione. Quelli che consentono, ad esempio, ad una persona cieca di attivare l’atto del bere solo sentendo il rumore dell’acqua cadere in un bicchiere.

... ... continua a leggere ad pdf allegato

 

Ultimo aggiornamento: 06/02/2018 15:37

D.Pikionis, progetto per i sentieri di fronte l’Acropoli di Atene, 1954.jpg

N.File AllegatiDim
1FileSulle spalle dei giganti_GMarsa2479 kB
2FileD.Pikionis, progetto per i sent83 kB
Per vedere i file è consigliabile cliccare sul nome con il tasto destro e scegliere "Salva oggetto con nome..."


Home | Reti Tematiche | News/Eventi | Link | E-book |Books | Rivista | Credits | Editorial Board | Contatti