Animazione Testata

Articoli

Memoria di un patrimonio italiano all' estero

Riccardo Morandi (Roma, 1902 - 1989) was an Italian civil engineer best known for his interesting use of reinforced concrete. Amongst his best known works abroad we have the General Rafael Urdaneta Bridge, an 8 km crossing of Lake Maracaibo, in Venezuela incorporating a cable-stayed bridge and a bridge in Barranquilla, in Colombia, designed in 1970-1974. In Italy he has worked to the exploration of reinforced and prestressed concrete structures and embarked on the design of a series of cinema structures and very important bridges. The document analyzes the work in Colombia and the sad fate of the modern engineering in these countries where there are no laws of protection of cultural heritage.

Keywords: Riccardo Morandi, Colombia, Ponte Pumarejo

Memoria di un patrimonio italiano all’estero

Riccardo Morandi e il ponte sul Rio Magdalena in Colombia

 

Olimpia Niglio

 

Era il 6 aprile 1974 quando il Presidente della Colombia, Misael Pastrana Borrero si recò a Barranquilla per inaugurare il ponte Laureano Gómez, intitolato ad un altrettanto presidente colombiano e costruito per collegare le due sponde del fiume Magdalena con l’isola Salamanca e il Dipartimento del Magdalena. Il ponte è meglio noto con il titolo di “puente Pumarejo” così come lo battezzarono i cittadini di Barranquilla subito dopo l’inaugurazione ricordando il loro sindaco Alberto Pumarejo, un illustre politico ed umanista della quarta città colombiana per dimensione e numero di abitanti [Barranquilla Grafica, aprile 1974; Bell, Lumes, 1999]. In quella stessa occasione i cittadini di Barranquilla salutavano definitivamente il Ferry Boat che fino a quei giorni aveva consentito il collegamento anche veicolare tra le due sponte del fiume [Barranquilla Grafica, maggio 1974].

Il nuovo ponte ebbe una grande ripercussione sociale ed economica perché non solo favorì i collegamenti all’interno del Dipartimento del Magdalena tra le città di Barranquilla e Santa Marta ma allo stesso tempo agevolò l’immigrazione sia dalle campagne nonché dalla vicina Venezuela, con il conseguente forte inurbamento delle città costiere colombiane. Tuttavia la storia di questo ponte è strettamente collegata al valore storico, culturale ed economico che da sempre ha avuto il fiume Magdalena.

Quest’ultimo percorre tutta la Colombia e nasce nel Dipartimento dell’Huila nell’area sudoccidentale e percorrendo tutta l’impervia zona andina giunge fino a sfociare nel Mar dei Caraibi alla cui foce a partire dalla prima metà del XVII secolo ebbe inizio il primo insediamento di Barranquilla, divenuta città nel 1813 ed attualmente principale porto marittimo e fluviale della Colombia.

Le popolazioni indigene conoscevano questo fiume con il nome di Huanca-hayo o anche fiume delle sepolture. Prese poi anche il nome di “fiume amico” o anche “fiume del paese amico e delle montagne” così come lo titolavano nella zona più intermedia e quindi interna della Colombia. Più a nord del paese prendeva poi il nome di Caripuya o Caripuaña, ossia “fiume grande”. Solo al principio del XVI secolo il conquistatore spagnolo Rodrigo de Bastidas lo rinominò Rio Grande Magdalena in onore della Santa Maria Maddalena ma in alcuni documenti antichi veniva anche ricordato come “fiume della storia” o “fiume della patria” [Bernal Duffo, 2013].

Questo breve inciso storico per sottolineare il valore che questo fiume ha sempre avuto nella storia della Colombia soprattutto dopo la conquista spagnola quale strada fluviale di ingresso al paese, funzione che ha conservato fino a tutta la metà del XX secolo quando l’incremento dei collegamenti terrestri e poi aerei hanno ridotto notevolmente la sua funzione, pur restando un importante asse fluviale [Gómez Picón, 1948].

Solo nel 1962 con la legge n.113 il governo nazionale diede inizio ad una serie di verifiche giuridiche al fine di poter costruire sulla foce nord-orientale del fiume Magdalena, in corrispondenza del porto di Barranquilla, un ponte di collegamento tra le due sponde e quindi facilitare i trasporti terrestri tra Santa Marta, la stessa Barranquilla e Cartagena de Indias, quest’ultima altro importante approdo portuale dal continente europeo.

... ... continuare la lettera del pdf allegato

Ultimo aggiornamento: 18/04/2017 06:41

Ponte Pumarejo Barranquilla 1.jpgPonte Pumarejo Barranquilla 2.jpgPonte Pumarejo Barranquilla.jpg

N.File AllegatiDim
1FileEdA_Niglio 2017.pdf1896 kB
2FilePonte Pumarejo Barranquilla 1.jpg871 kB
3FilePonte Pumarejo Barranquilla 2.jpg365 kB
4FilePonte Pumarejo Barranquilla.jpg47 kB
Per vedere i file è consigliabile cliccare sul nome con il tasto destro e scegliere "Salva oggetto con nome..."


Home | Reti Tematiche | News/Eventi | Link | E-book |Books | Rivista | Credits | Editorial Board | Contatti